Passa ai contenuti principali

CoronArt

CoronArt, questo il nome della bella iniziativa promossa dal nostro Vescovo Mons. Francesco Massara, che pone l'attenzione sui bambini, i ragazzi e le loro famiglie per rispondere alla paura del coronavirus con creatività. L'espressione artistica, nelle sue varie forme, aiuta molto a rielaborare il proprio vissuto interiore e a riordinarlo per attingere a risorse umane e spirituali che ci aiutano a resistere e a superare le prove della vita e le nostre paure. Dare la possibilità ai più piccoli di esprimere i propri sentimenti, pensieri, emozioni, in questo tempo in cui siamo costretti a restare in casa per prevenire il contagio epidemiologico è molto importante e aiuta anche le famiglie a trovare nuovi equilibri e a saper gestire il tempo dei bambini come un tempo prezioso per il benessere spirituale e psicologico di tutta la famiglia. Quindi quella del Vescovo è un'interessante iniziativa di pastorale della salute familiare che in questo tempo di emergenza sanitaria è molto utile e appropriata, poiché aiuta le famiglie a crescere nella resilienza, nella fede e le ricompatta intorno ai piccoli tesori di mamma e papà.
Per avere ulteriori informazioni sull'iniziativa e scaricare il volantino con il regolamento del concorso clicca il link seguente: CoronArt

Commenti

most popular

La salute nella comunità e della comunità

A poco più di un mese dalla mia ripresa di servizio pastorale tra gli ammalati ricoverati nell'Ospedale fabrianese “E. Profili” ho potuto constatare che molte consuetudini sono cambiate nella gestione dei vari reparti. Gli operatori sanitari sono finalmente tutti dotati di sicure protezioni individuali e l’afflusso dei visitatori (familiari e amici dei pazienti) è molto limitato, in alcuni reparti ancora non è ammesso e in altri è permesso a un solo visitatore. Ho notato che generalmente le persone ricoverate tendono ad accogliere benevolmente la visita pastorale e sono ben disposte al colloquio, poiché il senso di solitudine che già di per sé genera la malattia in questo periodo si fa ancora più intenso. Il Cappellano ospedaliero è quindi una presenza importante, e non solo per gli ammalati, ma anche per gli stessi operatori sanitari che mi percepiscono come un supporto che si integra bene nel loro servizio professionale. In questo momento il Cappellano è l’unica persona che può …